lunedì, settembre 10, 2007

La società sparente

La società sparente di Emiliano Morrone e Francesco Saverio Alessio, prefazione di Gianni Vattimo - Neftasia Editore, 2007

Stanchi di subire. Di abbassare la testa.

Di accettare passivamente il dominio della 'ndrangheta permesso e favorito dalla politica.
Stanchi di essere complici silenziosi. Stanchi dell'arretratezza indotta da un'oligarchia sempre al potere. Stanchi di assistere alla Duisburg quotidiana dentro e oltre la Calabria.

Stanchi che i fondi pubblici finiscano nelle mani dei boss o, secondo il giudice De Magistris, nelle tasche di chi governa.

Stanchi dell'indifferenza generata dal terrore. Stanchi delle morti, della brutalità e inciviltà a ogni livello, in Calabria.

Stanchi di fuggire, stanchi dei raggiri, dei ricatti e delle minacce dell'"onorata società".

"La società sparente" è un libro di denuncia di ciò che sta avvenendo nella regione, molto al di là della cronaca e dei servizi della stampa nazionale ed estera. Scritto da due calabresi, sarà presto in libreria.

Il lavoro, di ricerca e analisi, riguarda il malaffare in Calabria, i rapporti fra 'ndrangheta e politica, le indagini a carico di consiglieri regionali e influenti dirigenti di partito.

Ci sono coperture a Roma? Sono vere le cose dette dai media su padre Fedele, il cappuccino accusato d'aver violentato una suora, o c'entrano solo mire politiche, nella distruzione della sua immagine?

A che cosa porterà l'assistenzialismo smisurato cui sono stati abituati i calabresi, pure gente operosa e instancabile? Qualcuno pagherà?

Vi invitiamo a partecipare a una discussione su questi temi, iscrivendovi al blog.





Nessun commento: